10/09/2007

Invito a Villa Medici

Oggi sulle pagine della cultura de l'Unità c'è un mio pezzo frettoloso ma denso su uno scrittore che amo, che ha scritto tra l'altro i libri più belli sul paesaggio urbano e le periferie di Parigi, Jean Rolin, fratello di un altro mio amico scrittore, Olivier Rolin. Non si può linkarlo (è un giornale cui occorre abbonarsi, ahimè, per leggerlo) ma per chi sta a Roma stasera alle 19,30 Jean Rolin fa una lettura a Villa Medici (l'Accademia di Francia), per il ciclo "Amare la letteratura". E' un maestro della letteratura di osservazione (genere in Italia praticato soprattutto da Gianni Celati), e sta preparando un libro sui cani randagi (cosa che la dice lunga, simbolicamente e non solo). Comunque, comprare l'Unità è una cosa che si può fare (quasi) ovunque. Buona giornata.
P.S. A mo' di elzeviro di costume, e per quei pochi che vengono qui e non su nazioneindiana, voglio linkarvi qui un pezzo di AndreaBajani che mi è piaciuto molto, e che vorrei avere scritto io

2 commenti:

andrea bajani ha detto...

ciao beppe. grazie alla tua segnalazione scopro il tuo bel blog. complimenti.

Beppe Sebaste ha detto...

grazie a te. vienimi a trovare allora. a presto.